Ciao, cosa vuoi cercare?

Attualità

Mattarella: lucidità, prontezza e consapevolezza – Inaugurazione anno accademico, Sapienza Università di Roma

Nella cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 21/22 della Sapienza Università di Roma non sono mancati numerosi e meravigliosi interventi. Studenti, docenti, personale tecnico-amministrativo e onorevoli. Quelli che più hanno toccato sono gli interventi di una studentessa e del Presidente Mattarella, spinto (probabilmente) proprio dal discorso della giovane.

Sergio Mattarella all'inaugurazione dell'anno accademico 21/22 Sapienza

In data 22 novembre 2021 si è tenuta la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2021/2022 dell’Università La Sapienza di Roma con la partecipazione di diverse autorità, tra cui il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il professore emerito premio Nobel Parisi, rappresentanze degli studenti, del corpo decenti, del corpo cardinalizio e dei corpi militari.

Si sono susseguiti nella giornata una serie di interventi di valore. Introduzione del neoeletto Sindaco Gualtieri, a seguire una consolidata espressione dell’importanza del diritto allo studio del Presidente della regione Zingaretti. La nostra Rettrice Polimeni ha invece rafforzato quanto espresso nel suo piano a proposito di responsabilità, diritti e doveri del corpo docenti e studentesco. Come ambasciatore del personale tecnico-amministrativo è intervenuto Giuseppe Foti. A simbolo dell’impegno della pubblica amministrazione nei confronti dell’Università e della Ricerca c’è stato l’intervento del Ministro Messa. Da chiosa agli interventi programmati è stata l’illuminante lectio magistralis del premio Nobel Parisi. Intervento che più di tutti ha toccato gli animi dei presenti è stato quello della studentessa afgana di Global Humanities Malila Nazari: commossa ed onorata non ha mancato di esporre una poesia in lingua originale che ha, in modo solenne, silenziato le sale dell’Aula Magna del Rettorato. Ulteriore gancio che ha spinto l’onorevole Mattarella ad intervenire con un discorso “a braccio” che è cominciato proprio dagli studenti e le studentesse e da Malila stessa.

Il Presidente ha rinnovato la sua intenzione a non concedersi per un altro mandato ed ha colto la palla al balzo per ripercorrere, come un viaggio nel tempo a più di cinquant’anni fa, il suo percorso di studi in Sapienza. Ha ricordato grandi docenti che hanno partecipato alla sua formazione, straordinarie eccellenze e ha ringraziato Malila per aver rievocato in lui questo senso di appartenenza e aver rimarcato l’importanza di aver accesso ad una sana istruzione, diritto sacrosanto di ogni giovane e meno giovane. Ha tenuto molto a ringraziare e rassicurare il premio Nobel del progresso in campo scientifico e ha confermato con fermezza il grande successo di quello che ha chiamato “Il Referendum della Scienza”, riferendosi alla straordinaria adesione che il Paese ha avuto nei confronti della campagna vaccinale per combattere il Covid-19.

A pochi giorni dall’esaurirsi del suo mandato e alla soglia degli ottant’anni Sergio Mattarella è una persona dall’estrema lucidità e fermezza. Esprime una gloriosa consapevolezza delle proprie capacità e grande sensibilità d’animo. Sa con le sue parole dialogare con un linguaggio semplice e informale che si rivolge schiettamente a molteplici interlocutori senza abbandonare l’altisonante saggezza che lo contraddistingue e che è monito della sua figura, specialmente in un periodo così delicato per lo stato e per il mondo tutto. La sua capacità di improvvisazione, di correlazione e collegamento ha lasciato tutti a bocca aperta, accompagnandoli in lungo applauso, intriso di sincerità e sgomento.

L’evento non si è privato di controversie da parte di alcuni gruppi di rappresentanza studentesca che come loro solito hanno dovuto disprezzare qualsivoglia tipo di intervento (senza mancare di sviste grammaticali). Fortunatamente protesta totalmente fuori luogo ed irrilevante che non è stata altro che una breve parentesi infelice della giornata.

Ptotesta contro l'inaugurazione dell'anno accademico Sapienza da parte di un piccolo gruppo di studenti. Affisso sulla parete della sede di Fisica.

L’inaugurazione è stata un grande successo e rimarrà nella memoria di tutti i fortunati partecipanti e non solo. Per chi l’avesse persa o avesse voglia di emozionarsi di nuovo può guardare la registrazione della diretta streaming su YouTube.

Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti...

Attualità

Come la maggior parte delle persone che prende parte a questo progetto editoriale (L’inchiostro), ritengo di seguire piuttosto attentamente l’attualità e le dinamiche sociali....

Attualità

Negli ultimi giorni abbiamo visto mobilitazioni di solidarietà verso il popolo ucraino. C’è chi ha postato una foto, chi una storia, chi un video,...

Cultura

Il 2022 è iniziato piuttosto bene, musicalmente parlando. Per accompagnarvi in questa prima settimana dopo la fine delle festività natalizie, abbiamo selezionato per voi...

Attualità

Un altro portale indipendente di notizie, “Citizen News", è stato chiuso a Hong Kong. Preannunciando la sua fine tramite un post su Twitter, la...